15/12/2011 LUL – disposizioni urgenti in materia di semplificazioni degli obblighi di tenuta ed annotazione del registro dei lavoratori

Con l’art. 40, comma 4 del D.L n. 201 del 6 dicembre 2011 (Decreto Monti), pubblicato sulla G.U. n.284 del 6 dicembre 2011, ed entrato in vigore nello stesso giorno si precisa che a decorrere dal 6 dicembre 2011, il Libro unico del Lavoro non dovrà più essere compilato entro il giorno 16 del mese successivo a quello di riferimento ma entro la fine del mese successivo.

Il decreto è intervenuto sull’art.39, c.3 del D.L. 25 giugno 2008, n.112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n.133, cambiando  le seguenti  parole “entro il giorno 16″ con le parole “entro la fine”. Il nuovo testo risulta pertanto il seguente: “Il Libro Unico del Lavoro deve essere compilato coi dati di cui ai commi 1 e 2, per ciascun mese di riferimento, entro la fine del mese successivo”.

La modifica è già attuativa, per cui il Libro Unico del Lavoro relativo al mese di novembre 2011 potrà essere elaborato entro il 31 dicembre 2011.

Questa modifica però  non influisce  sugli altri obblighi connessi alle registrazioni effettuate sul LUL:

  • versamento entro il 16 dicembre, dei contributi relativi al mese di novembre;
  • consegna ai lavoratori del prospetto di paga di cui alla legge n.4/1953, al momento della corresponsione della retribuzione.

La modifica incide invece, sui tempi di verifica degli organi ispettivi: dal 6 dicembre il LUL potrà infatti essere verificato solo dopo il termine del mese successivo a quello di riferimento.

Per quando riguarda la modalità di tenuta informatica del LUL non ci sono modifiche, ovvero i documenti informatici che compongo il Libro Unico del Lavoro devono avere la forma di documenti statici non modificabili e devono essere emessi al fine di garantire l’attestazione della data, l’autenticità e l’integrità, con l’apposizione della firma digitale e memorizzati nel rispetto delle regole di cui all’art. 71 del D.lgs 82/2005.