28/08/2013 SITRAD: in vigore le nuove modalità di scambio delle chiavi del sistema per la trasmissione telematica dei dati bancari

L’esigenza nasce dalla Banca d’Italia con l’obiettivo di rinnovare e automatizzare l’intero processo di produzione e trasmissione sicura delle chiavi di autenticazione e crittografia, relative ai dati bancari.

Fino ad oggi lo scambio delle chiavi di autenticazione tra gli utenti avveniva con una procedura cartacea secondo la normativa ABI del 1986.

Su iniziativa della Banca d’Italia è stato costituito un gruppo di lavoro CIPA con il compito di trovare una soluzione che semplifichi la procedura, contenga i costi, rafforzi la sicurezza e dematerializzi l’intero processo.

Il 9 maggio 2012 è stata approvata la proposta formulata dal gruppo di lavoro CIPA che ha individuato nella PEC lo strumento più idoneo per consentire la trasmissione telematica delle chiavi firmate digitalmente e crittografate con certificati digitali secondo lo standard PKI.

Ogni istituto bancario dovrà dotarsi di caselle PEC che garantiscono il non ripudio grazie alla ricevuta di ritorno, la riservatezza e l’identificazione dell’emittente sono assicurate dalla crittografia digitale basata su certificati qualificati.

Per gli istituti finanziari aderenti al SITRAD vige quindi l’obbligo di migrare verso la nuova modalità di trasmissione telematica in brevi tempi.

Ifin Sistemi assiste agli istituti bancari con una gestione dei processi che automatizzano l’intero ciclo di distribuzione, gestione, ricezione e utilizzo delle chiavi SITRAD con una gamma di software a impatto zero sulle infrastrutture esistenti.

Richiedi maggiori informazioni>>