POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. I VANTAGGI DELLE COMUNICAZIONI A VALENZA GIURIDICA

INFO UTILI

Per info : +39 049 5001500

AREA TEMATICA:

  • Gestione documentale;
  • Conservazione a norma;
  • Servizi di Certification authority.

DURATA:

  • Webinar: 3 ore

MODALITÀ EROGAZIONE:

  • Dedicato ad una singola azienda;
  • Webinar (massimo 5 partecipanti);


Obiettivi del Corso

Obiettivi del corso: La Posta Elettronica Certificata è diventata un importante strumento di comunicazione, sia istituzionale che professionale, e consente ai soggetti pubblici e privati di colloquiare in maniera rapida e sicura. Inoltre, in base alle recenti normative, sia le amministrazioni pubbliche sia i professionisti che le imprese hanno dovuto dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) per le comunicazioni che necessitano di avere una prova opponibile dell’invio e della consegna di un documento elettronico; infatti, da un punto di vista normativo, la posta elettronica certificata risulta avere lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento, come stabilito dalla norma (DPR 11 Febbraio 2005 n.68).

A differenza della Posta Elettronica ordinaria, il servizio PEC presenta delle caratteristiche aggiuntive che danno agli utenti la certezza con valore legale dell’invio e della consegna (o mancata consegna) delle e-mail al destinatario, inoltre è in grado di garantire la certezza del contenuto non rendendo possibile nessun tipo di modifica né al messaggio né agli eventuali allegati.
La mail è definita certificata perché il gestore del servizio del mittente, una volta spedita la mail, gli rilascia una ricevuta con valore probatorio dell’avvenuta spedizione del messaggio e degli eventuali allegati. In egual misura, il gestore della casella PEC del destinatario invia al mittente la ricevuta di avvenuta consegna una volta che il messaggio risulta essere stato consegnato.

Il corso ha l’obiettivo di evidenziare l’utilizzo della Posta elettronica certificata dalla sua predisposizione alla sua conservazione, descrivendo il quadro normativo che la contraddistingue ed evidenziando i processi che permettono di renderla un vantaggio per i suoi utilizzatori.

  • Aziende private;
  • Amministrazioni pubbliche;
  • Liberi professionisti.

Valore giuridico e probatorio della posta elettronica e opponibilità ai terzi delle evidenze relative alle operazioni di invio e ricezione.
Quadro normativo di riferimento:

  • DPR 11 febbraio 2005 n. 68 Regolamento recante disposizioni per l’utilizzo della posta elettronica
    certificata
  • DM 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche
    temporale, della PEC
  • Regole Tecniche PEC (Allegato al DM 2 novembre 2005)
  • Note integrative alle Regole Tecniche
  • Codice Dell’amministrazione Digitale Dlgs 82/2005 e s.m.i (CAD)
  • Regolamento EU 910/2014 eIDAS in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno

Strumenti di comunicazione, la posta elettronica certificata:

  • cos’è; a cosa serve;
  • le ricevute;
  • i soggetti interessati al suo utilizzo;
  • il valore giuridico che hanno i messaggi inviati con la PEC;

Nozioni tecnico-giuridiche sulla posta elettronica certificata;
La PEC va conservata?
Nuove Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici

  • Test di apprendimento
  • Attestato di partecipazione
  • Materiale didattico.

Corsi correlati

Chiedi maggiori informazioni

    In merito al trattamento dei miei dati personali per la finalità B) dell’informativa - attività di marketing diretto
    AcconsentoNon acconsento