Censimento dei canali abituali di trasmissione delle fatture elettroniche

L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti il nuovo servizio di Censimento dei canali abituali di trasmissione delle fatture elettroniche, servizio che consente il censimento da parte dell’utente, “inteso come soggetto cedente/prestatore o suo incaricato/delegato/intermediario, con delega alla “Registrazione dell’indirizzo telematico di ricezione delle fatture elettroniche”, degli indirizzi telematici abitualmente utilizzati per la trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio.”

In sostanza questo nuovo servizio permette il censimento degli indirizzi telematici abitualmente utilizzati dal soggetto passivo IVA per la trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio. Questa nuova funzione permette di contrastare il fenomeno delle false fatturazioni poiché una volta censiti i canali “preferiti”, il sistema controllerà che ogni fattura provenga da indirizzi indicati come canali abituali di trasmissione e nel caso di trasmissione avvenuta tramite un canale non presente nel censimento, il sistema stesso invierà una segnalazione all’indirizzo PEC censito.

All’interno del servizio è possibile usufruire delle seguenti funzionalità:

• Inserimento registrazione contatto pec
• Inserimento canali abituali di trasmissione
• Aggiornamento dei Contatti
• Aggiornamento dei canali abituali di trasmissione
• Eliminazione censimento