La conservazione dei documenti fiscalmente rilevanti relativi al 2016 potrà essere effettuata entro gennaio 2018

Con decreto del 26 luglio 2017 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 175 del 28 luglio 2017) il Consiglio dei Ministri ha disposto il differimento dei termini per l’assolvimento di alcuni adempimenti correlati alla presentazione, trasmissione, comunicazione di dichiarazioni fiscali.
E’ disposta la proroga al 31 ottobre 2017 per i seguenti termini:
    a) la dichiarazione dei sostituti d’imposta;
    b) le dichiarazioni in  materia di imposte sui redditi e di IRAP di persone fisiche, società o associazioni.
Anche per i documenti afferenti l’IVA si potrà godere di questo ulteriore mese di tempo per poter effettuare la loro conservazione, considerando anche la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n°46 di aprile 2017.
Di conseguenza, la proroga posticipa anche il termine ultimo per eseguire la conservazione informatica delle dichiarazioni stesse e di tutti gli altri documenti che ad esse afferiscono (art. 3 comma 3 DM 17 giugno 2014).